Calendario-Regolamento - EL GUANTON Verona

Calendario-Regolamento

CALENDARIO 2019 EBL

GLI ORARI DELLE PARTITE SONO INDICATIVI, POSSONO ESSERE MODIFICATI CON ACCORDO DI TUTTE LE SQUADRE

DOM 28 APRILE

A VILLAFRANCA

10.00 VILLAFRANCA – EL GUANTON 

12,30 EL GUANTON – ROVIGO        

15.00 ROVIGO – VILLAFRANCA

DOM 05 MAGGIO

A BADIA

10.00 BADIA-FERRARA 13.00 FERRARA-BADIA

A PADOVA

10.00 PADOVA – ROVIGO 12,30 ROVIGO – CONEGLIANO 13.00 CONEGLIANO – PADOVA

A MASERADA

10.00 TREVISO – MIRANO

13.00 MIRANO – TREVISO

DOM 14 MAGGIO

A AZZANO X

ORE 20.30 BANDITS – REBELS

DOM 19 MAGGIO

A BADIA POLESINE

10.00 EL GUANTON – BADIA

15.00 BADIA – EL GUANTON

A SAN MARTINO BUONALBERGO (VR)

10.00 PADOVA-VILLAFRANCA 12.30 VILLAFRANCA-FERRARA 15.00 FERRARA-PADOVA

A AZZANO X

10.00 BANDITS – TREVISO 15.00 TREVISO – BANDITS

A CONEGLIANO

10.00 CONEGLIANO – REBELS  15.00 REBELS – CONEGLIANO

DOM 26 MAGGIO

A MASERADA

10.00 TREVISO-PADOVA 12.30 PADOVA-ROVIGO 15.00 ROVIGO-TREVISO

A AZZANO X

10.00 BANDITS-CONEGLIANO 12.30 CONEGLIANO-REBELS 15.00 REBELS-BANDITS

MER 05 GIUGNO

A PONTE DI PIAVE

20.30 BANDITS-TREVISO

MAR 11 GIUGNO

A AZZANO X

20.30 BANDITS-REBELS

MER 12 GIUGNO

A PONTE DI PIAVE

20.30 TREVISO-CONEGLIANO

DOM 16 GIUGNO

A FERRARA

10.00 FERRARA-ROVIGO

12.30 ROVIGO-GUANTON

15.00 GUANTON-FERRARA

A BADIA

10.00 BADIA-PADOVA
12.30 PADOVA-VILLAFRANCA 15.00 VILLAFRANCA-BADIA

DOM 23 GIUGNO

A MIRANO

10.00 REBELS-BANDITS 15.00 BANDITS-REBELS

A MASERADA

10.00 TREVISO-CONEGLIANO 15.00 CONEGLIANO-TREVISO

DOM 30 GIUGNO

A FERRARA

10.00 FERRARA-PADOVA

12.30 PADOVA-GUANTON

15.00 GUANTON-FERRARA

A VILLAFRANCA

10.00 VILLAFRANCA-BADIA 12.30 BADIA-ROVIGO
15.00 ROVIGO-VILLAFRANCA

DOM 07 LUGLIO

A VERONA (PARONA)

10.00 GUANTON-PADOVA

13.00 PADOVA-GUANTON

A ROVIGO

16.00 ROVIGO-BADIA 18.00 BADIA-ROVIGO

MAR 09 LUGLIO

A AZZANO X

ORE 20.30 BANDITS-CONEGLIANO

DOM 14 LUGLIO

A VILLAFRANCA

10.00 VILLAFRANCA – EL GUANTON

12.30 EL GUANTON –  CONEGLIANO

15.00 CONEGLIANO – VILLAFRANCA

DOM 21 LUGLIO

A FERRARA

10.00 FERRARA-MIRANO 12.30 MIRANO-VILLAFRANCA 15.00 VILLAFRANCA-FERRARA

DOM 28 LUGLIO

A FERRARA

10.00 FERRARA-TREVISO 13.00 TEVISO-FERRARA

A BADIA

10.00 BADIA-BANDITS 13.00 BANDITS-BADIA

TOTALE PARTITE

FERRARA 12

BADIA 12

PADOVA 12

VILLAFRANCA 12

ROVIGO 12

EL GUANTON 12

BANDITS 12

TREVISO 12 

MIRANO 12

CONEGLIANO 12

TORNEO/CAMPIONATO EBL

EASTERN BASEBALL LEAGUE

Indice:

Art. 1 – CAMPIONATO/TORNEO
Art. 2 – AFFILIAZIONE
Art. 3 – TESSERAMENTO
Art. 4 – NORME E TUTELE SANITARIE
Art. 5 – REGOLE PER L’ ISCRIZIONE AL CAMPIONATO/TORNEO 

Art. 6 – PAGAMENTI                                                                  

Art. 7 – STRUTTURA DEL CAMPIONATO/TORNEO
Art. 8 – STRUTTURA DELLA POSTSEASON (PLAY-OFF E COPPA EBL)
Art. 9 – COMUNICAZIONI UFFICIALI
Art. 10 – COMUNICATI UFFICIALI
Art. 11 – COMPOSIZIONE DI UNA SQUADRA E LIMITAZIONI
Art. 12 – GIOCATORI
Art. 13 – NUMERO LEGALE
Art. 14 – PRESTITO OCCASIONALE
Art. 15 – POSIZIONE IRREGOLARE DI UN GIOCATORE
Art. 16 – ORARIO D’ INIZIO DI UNA PARTITA
Art. 17 – SPOSTAMENTO DELLE PARTITE
Art. 18 – RECUPERI, RINVII E SOSPENSIONI
Art. 19 – RINUNCIA
Art. 20 – CAMPO DI GIOCO
Art. 21 – DISTANZA DELLE BASI, LIMITI DI CAMPO E REGOLA DI GIOCO Art. 22 – ATTREZZATURE E DIVISE
Art. 23 – PARITA’ IN CLASSIFICA
Art. 24 – RICORSI E RECLAMI
Art. 25 – RICORSO CONTRO RISULTATO DELLA GARA
Art. 26 – RICORSO PER POSIZIONE IRREGOLARE GIOCATORE
Art. 27 – ARBITRAGGI E UFFICIALI DI GARA
Art. 28 – TIE BREAK
Art. 29 – TIPOLOGIA DELLE MAZZE E DH
Art. 30 – ROSTER / ORDINE DI BATTUTA (LINE-UP)
Art. 31 – LINE-UP LUNGO
Art. 32 – CORRIDORE DI CORTESIA
Art. 33 – CORRIDORE TEMPORANEO
Art. 34 – INFORTUNIO DI UN GIOCATORE SENZA SOSTITUZIONI
Art. 35 – TABELLONE SEGNAPUNTI
Art. 36 – EBL & SOCIAL
Art. 37 – DEROGHE SPECIALI
Art. 38 – SCONTRI E COLLISIONI
Art. 39 – SAFETY BASE
Art. 40 – VISITA AL LANCIATORE
Art. 41 – IL BALK
Art. 42 – IMPIANTO DI GIOCO PER GARE DI PUBBLICO INTERESSE
Art. 43 – CLASSIFICA
Art. 44 – NORMATIVE NON PRECISATE
Art. 45 – SPIRITO AMATORIALE E SENSO DI RESPONSABILITÀ
Art. 46 – DECLINAZIONE DI RESPONSABLITA’

1

 

Art. 1 CAMPIONATO/TORNEO

Si organizza un campionato/torneo di Baseball Amatoriale misto, a carattere interregionale e con obbligo di iscrizione, denominato “EBL EASTERN BASEBALL LEAGUE 2019”. Possono iscriversi al campionato/torneo EBL le società aderenti alla F.I.B.S., le quali a loro volta devono tesserare i singoli atleti/giocatori appartenenti, con l’apposito modulo in vigore (AM FIBS) .

I compiti del Comitato Organizzatore Estense Baseball Ferrara ASD (d’ora in poi abbreviato C.O.) sono:
1. definire il Regolamento valido per l’anno in corso e formulare il calendario delle partite;
2. verificare la regolarità delle posizioni delle società per la disputa del campionato;

3. costituire punto di riferimento per la raccolta dei risultati ed il coordinamento nel corso del campionato;
4. mantenere i rapporti con la F.I.B.S.;
5. gestire le eventuali quote di iscrizione al campionato/torneo e darne rendiconto finale.

Questa circolare, disciplina l’attività amatoriale e stabilisce le modalità di partecipazione, fissando le regole e le procedure alle quali debbono attenersi le società aderenti, gli atleti e i dirigenti tesserati, per il suo corretto svolgimento.
In caso di contrasto tra le norme contenute nei precedenti Regolamenti, prevalgono queste ultime. Si ricorda che questo campionato/torneo è di natura amatoriale e nasce con lo spirito di condivisione del gioco del baseball. Il rispetto dello spirito amatoriale è responsabilità di tutti i partecipanti al campionato/torneo.

Ogni atto, fatto e regola, deve essere attuato nello spirito amatoriale del gioco.

Art. 2 AFFILIAZIONE

Per potersi iscrivere al campionato le società devono essere affiliate alla FIBS e si impegnano, per se stesse e per i propri tesserati, ad accettare e rispettare, senza riserva e a tutti gli effetti, lo Statuto ed i Regolamenti della F.I.B.S., le delibere, decisioni e disposizioni degli organi federali, adottate nel rispetto delle singole competenze. Il Comitato Regionale FIBS vigilerà sul regolare svolgimento delle manifestazioni nel rispetto delle disposizioni tecniche federali vigenti, in materia. Provvedendo ove richiesto e se possibile, alla richiesta per la designazione degli arbitri.

Art. 3 TESSERAMENTO

Chiunque, di ambo i sessi, intenda partecipare ad una manifestazione amatoriale, deve essere tesserato presso il competente Comitato Regionale, secondo le procedure emanate dalla FIBS ed inserite nel Regolamento Attività Amatoriale (R.A.A.) e relativa Circolare.
Il tesseramento comporta il rispetto dello Statuto, del Regolamento di Giustizia e di ogni altro regolamento e normativa approvati dal Consiglio Federale. Il regolare versamento della tassa annuale per il tesseramento da diritto alla specifica copertura assicurativa stabilita dalla FIBS, esclusivamente per le attività riconosciute dalla FIBS stessa.

E’ responsabilità del tesserato essere in regola con la certificazione medica prevista dalle legge per l’attività sportiva NON agonistica.
Il tesseramento ha validità dal 1 Gennaio al 31 Dicembre di ogni anno, salvo proroghe dettate dal Consiglio Federale.

Il solo tesseramento come atleta amatoriale non consente di praticare l’attività agonistica in ambito Federale. Il tesserato amatoriale può partecipare ai vari tornei/manifestazioni/campionati organizzati in ambito amatoriale, vincolandosi con la squadra/società con la quale intende giocare esclusivamente per la durata dell’evento. Al termine dell’evento il tesserato è svincolato da qualsiasi impegno. Il soggetto tesserato nella categoria agonistica potrà partecipare alle attività svolte a livello amatoriale senza necessità di procedere allo specifico tesseramento di cui al 

comma del presente articolo, nel caso in cui l’attività amatoriale venga svolta dalla stessa società presso la quale l’atleta è tesserato.
Nel caso contrario, sarà comunque possibile per l’atleta agonista partecipare all’ attività amatoriale, previo rilascio di un regolare nulla osta da parte dellasocietà di appartenenza.

Il soggetto tesserato per la categoria amatoriale ai fini della partecipazione all’ attività sportiva agonistica sotto l’egida FIBS necessita, avendone i requisiti, di tesserarsi nei modi e nei tempi previsti dalla Circolare Attività Agonistica.
Possono essere tesserati per l’attività amatoriale anche atleti di nazionalità straniera, purché in regola con le vigenti disposizioni normative nazionali riguardo il permesso di soggiorno.

Questo articolo, disciplina l’attività amatoriale della EBL e stabilisce le modalità di partecipazione, fissando le regole e le procedure alle quali debbono attenersi le società affiliate, gli atleti e i dirigenti tesserati, per il suo corretto svolgimento. In caso di contrasto tra le norme contenute nei precedenti Regolamenti, prevalgono queste ultime.

Art. 4 – NORME E TUTELE SANITARIE

Le normative vigenti e le disposizioni EBL in materia di tutela sanitaria, prevedono per gli atleti l’obbligo di munirsi del certificato medico che ne attesti la specifica idoneità. Le squadre iscritte al campionato/torneo sono tenute a rispettare tali disposizioni, pertanto hanno l’obbligo di far sottoporre i propri atleti alla visita medica, necessaria ad accertare l’idoneità all’ attività sportiva amatoriale, nel rispetto delle norme vigenti.

Ogni atleta quindi, dovrà essere in possesso del relativo certificato medico sportivo di idoneità alla pratica di attività sportiva amatoriale, la quale prevede la certificazione AM (Attività Amatoriale = certificazione medica amatoriale).
Il Presidente dell’A.S.D. deve conservare i certificati di idoneità rilasciati ai suoi tesserati. Egli è, per legge, ritenuto responsabile della loro regolarità e del loro aggiornamento.

Le dichiarazioni liberatorie di responsabilità, per legge, non hanno alcun valore, pertanto sono vietate per lo svolgimento dell’attività amatoriale sotto l’egida della FIBS e altri enti sportivi.
Oltre a questi aspetti, si precisa che per i giocatori che abbiano compiuto il 50° anno di età, viene consigliato di effettuare un elettrocardiogramma. Infine, dal 01/07/2017 vi sarà l’obbligo, per ogni A.S.D. iscritta alla EBL, di avere a disposizione un DAE (Defibrillatore Automatico Esterno) presso il proprio terreno di gioco e almeno tre (3) persone per società, devono possedere l’autorizzazione all’ impiego di questo supporto vitale.

Art. 5 – REGOLE PER L’ ISCRIZIONE AL CAMPIONATO/TORNEO

L’ iscrizione della squadra al campionato va effettuata al C.O. della EBL, entro i termini dallo stesso e fissati al 28 APRILE 2019.
L’ iscrizione prevede il pagamento della quota deliberata annualmente.
Per il 2019 la quota è pari a € 50,00 (cinquanta,00)

Contestualmente con l’inizio del campionato, ogni squadra deve aver trasmesso alla C.O.: 1. ricevuta del pagamento d’ iscrizione al campionato/torneo EBL 2019;
2. i nomi dei Rappresentanti/Responsabili della formazione;
3. l’indirizzo del campo di gara ed eventuali regole di campo;

4. il modulo disponibilità ad ospitare e di trasferta;
5. i nominativi di almeno 3 persone disposte ad arbitrare.

Art. 6 – PAGAMENTI

Qualora una società non adempia ai pagamenti previsti o abbandoni volontariamente il terreno di gioco, il C.O. disporrà il prelievo coattivo dell’iscrizione e l’esclusione della società dal campionato.

3

Tutti i pagamenti dovranno essere effettuati tramite bonifico bancario al seguente IBAN: IT95I0538713000000002493415 intestato a Estense Baseball Ferrara ASD.

Art. 7 – STRUTTURA DEL CAMPIONATO/TORNEO

Il campionato/torneo EBL verrà organizzato in due (2) Division, che tengono conto dell’area geografica dove hanno sede le rispettive società. Esse prendono il nome di ADIGE Division e PIAVE Division. Eventuali nuove società che volessero prendere parte al campionato EBL, verranno inserite nelle Division relative alla loro area geografica di appartenenza.

E’ confermata una fase di intergirone, che prevede due (2) giornate in cui le formazioni delle diverse Division si incontrino, salvo diverse disposizioni/preferenze delle squadre partecipanti.
Il numero massimo e minimo di partite, che ogni formazione dovrà disputare (salvo casi eccezionali), è di 12 gare.

Prevedendo che in una giornata, verranno giocati due (2) incontri, le domeniche di Regular Season impegnate per lo svolgimento del campionato/torneo EBL saranno sei (6).
La date degli incontri, verranno stabilite in relazione al numero degli iscritti ed in accordo con le squadre partecipanti, cercando di fare riferimento ai criteri di vicinanza e al modulo di disponibilità, che verrà compilato dalle singole società.

Sono ammesse sia gare diurne che notturne (dove presente un adeguato impianto d’ illuminazione artificiale).
La giornata di campionato è divisa in un doppio incontro, che prevede lo svolgimento di una partita al mattino e una nel pomeriggio, oppure potranno essere configurate con la formula del concentramento a tre squadre. Le giornate di campionato/torneo potranno avere un intervallo di circa 15 gg. tra loro, a differenza delle gare infrasettimanali disputate in notturna, che potranno avere una frequenza settimanale.

I limiti imposti per la durata delle partite, sono di 7 inning o 2 ore di tempo, per le giornate a 2 incontri. La stessa durata è imposta per gli incontri notturni.
I limiti imposti per la durata delle partite, sono di 7 inning o 1,5 ore di tempo, per le giornate a concentramento a 3 squadre. In ogni caso, possono esservi dei diversi accordi tra le parti, ma devono essere consensuali e formalizzati PRIMA dell’inizio della gara.

Si precisa inoltre che una mezza ripresa avrà termine quando: la squadra in difesa avrà completato tre eliminazioni (out); la squadra in attacco avrà segnato cinque (5) punti.

E’ previsto infine l’evento All Star Game EBL tra la Piave & Adige Division, programmato per la sera di sabato 2 giugno e della durata di 9 inning.
Le società che vogliono prendersi l’incarico di organizzare questo evento, dovranno inviare per tempo la propria disponibilità al C.O.

Art. 8 – STRUTTURA DELLA POSTSEASON (PLAY-OFF E COPPA EBL)

I Play-Off avranno inizio nel mese di settembre, e saranno articolati secondo la formula pubblicata sul sito www.estensebaseball.com.
In caso di maltempo, qualsiasi fase dei Play-Off sarà rinviata alla domenica successiva. NON saranno concesse variazioni o differenti accordi tra squadre. Le semifinali e la finale 3°/4° posto verranno disputate sulla lunghezza di 7 inning SENZA limiti di tempo. La finale del campionato/torneo EBL invece, sarà svolta sulla lunghezza di 9 inning SENZA limiti di tempo. ATTENZIONE: entro e non oltre il 31/07/2019, dovranno pervenire al C.O. le candidature delle strutture che vorranno proporsi per ospitare la terza giornata (finali) di Play-Off. Al termine di tale scadenza, verrà effettuato il sorteggio per eleggere l’impianto che ospiterà l’evento. La Coppa EBL avrà inizio subito dopo la prima giornata di Postseason e sarà svolta da tutte le formazioni che sono

4

state escluse dalla seconda fase dei Play-Off. In questo ambito, le partite avranno la stessa durata degli incontri di Regular Season.

Art. 9 – COMUNICAZIONI UFFICIALI

Le comunicazioni ufficiali saranno effettuate solamente a mezzo posta elettronica (e-mail) dal C.O. ([email protected]).

Art. 10 – COMUNICATI UFFICIALI

I comunicati ufficiali con l’omologazione delle gare, verranno promulgati dal C.O. e messi agli atti con periodicità settimanale, visibili sul sito www.estensebaseball.com. I provvedimenti disciplinari hanno decorrenza immediata dalla loro pubblicazione.

Art. 11 – COMPOSIZIONE DI UNA SQUADRA E LIMITAZIONI

Al campionato/torneo potranno iscriversi squadre maschili, femminili o miste, senza alcuna distinzione di genere, formate da giocatori che abbiano raggiunto la maggiore età alla data della disputa dell’incontro.
Sono altresì accettati i giocatori agonisti tesserati FIBS di serie A/B/C di BASEBALL e le atlete agoniste di A1, A2 e B di SOFTBALL. Tuttavia, l’utilizzo di questi atleti è così regolamentato:

a) è consentito schierare in campo al massimo un (1) giocatore di serie A/B/C di Baseball;
b) è consentito schierare in campo al massimo una (1) giocatrice di A1, A2, B di Softball;
c) non è consentito schierare in campo più di un (1) giocatore o giocatrice agonista.
d) i giocatori maschi agonisti NON potranno ricoprire i ruoli di lanciatore/ricevitore e le lanciatrici donne dovranno lanciare con il lancio da baseball e non da softball;

e) l’atleta agonista dovrà essere appositamente segnalato nel line-up, indicando la categoria Federale in cui gioca.
L’ atleta agonista tesserato FIBS potrà partecipare al campionato Amatoriale solo ed esclusivamente se iscritto alla società partecipante al Campionato.

L’atleta agonista iscritto ad altra società e intende partecipare al campionato Amatori dovrà essere in possesso di regolare nulla osta della società di appartenenza e dovrà essere inserito agli atti della società a cui intende partecipare.
I tesserati di ambo i sessi inquadrati esclusivamente come dirigenti o tecnici nell’attività agonistica possono prendere parte al campionato EBL e saranno considerati giocatori a tutti gli effetti amatori.

Art. 12 – GIOCATORI

Potranno giocare tutti gli atleti abilitati dal Regolamento, per i quali il tesseramento risulti in regola alla data di svolgimento della gara ed in rispetto delle normative vigenti in materia di visite mediche e di idoneità, previste per legge. I giocatori tesserati possono cambiare squadra, solo se non sono mai stati inseriti nel line-up della formazione, con cui si sono tesserati inizialmente.

I tesseramenti saranno accettati fino alla data del 04/08/2019. Dopo tale data, non sarà più possibile tesserare nuovi giocatori e qualunque nuova richiesta verrà rifiutata.
Si cercherà infine di realizzare un archivio dei giocatori per società con la possibilità di un aggiornamento costante. I vari responsabili/manager avranno il compito di inserire il nominativo del giocatore, la data di nascita, la società di appartenenza e se l’atleta risulta tesserato/a agonista FIBS. I giocatori stranieri o extracomunitari devono essere in regola con le leggi italiane.

Art. 13 – NUMERO LEGALE

Il numero legale minimo è di otto (8) giocatori. La squadra in difetto sarà dichiarata sconfitta per forfait. Se all’orario d’ inizio previsto, una squadra ha il numero legale minimo di giocatori, la partita dovrà iniziare senza alcun rifiuto o richiesta di attesa.

5

Sempre nella condizione in cui una formazione debba trovarsi a disputare una partita con otto (8) giocatori, la squadra avversaria che disponga di un numero di undici (11) o più giocatori, ha l’obbligo di prestare un proprio giocatore alla formazione in difetto.
Se invece la squadra avversaria, NON dispone di undici (11) giocatori, la squadra in difetto NON subirà un out aggiuntivo, ogni qual volta il loro giocatore assente n° 9 del line-up, debba andare a battere.

Infine, se una delle due squadre non avesse il numero minimo legale (7 o meno), l’altra formazione è autorizzata a prestare se possibile, il numero di giocatori necessari per raggiungere il numero legale. In questo caso, la partita sarà considerata ufficialmente come amichevole e la squadra in difetto perderà comunque l’incontro per forfait, senza però subire ulteriori penalizzazioni.

Al contrario, nel caso la squadra in difetto si rifiuti di iniziare l’incontro, essa sarà dichiarata sconfitta per forfait (7-0), e dovrà sostenere per intero, le spese relative all’arbitraggio e gli eventuali costi per l’utilizzo dell’impianto.

Art. 14 – PRESTITO OCCASIONALE

E’ consentito il prestito occasionale di massimo due (2) giocatori non appartenenti alle squadre che devono disputare il concentramento, con accordo consensuale tra le due squadre che giocano tra di loro la partita interessata, solo nel caso una delle formazioni non riesca a presentarsi con il numero minimo legale previsto da regolamento.

I giocatori in prestito prenderanno posizione in diamante SOLO nel ruolo di esterni, consigliando inoltre d’inserire nelle ultime 2 posizioni del line-up (8 e 9), i giocatori non appartenenti alla propria formazione.
Si avvisa che NON sarà ammesso alcun prestito di giocatori durante la fase dei Play-Off.

Art. 15 – POSIZIONE IRREGOLARE DI UN GIOCATORE

L’impiego di un atleta non in regola con quanto previsto nei precedenti articoli, comporta per la squadra che ha commesso l’infrazione, la sconfitta a tavolino per 7-0. La norma è retroattiva e valida per tutti gli incontri irregolari.
SI AVVERTE CHE NEL TERRENO DI GIOCO, NON SONO AMMESSE PERSONE CHE NON SIANO REGOLARMENTE TESSERATE, CON UNA DELLE DUE FORMAZIONI CHE STANNO DISPUTANDO LA PARTITA.

Art. 16 – ORARIO D’ INIZIO DI UNA PARTITA

Cinque (5) minuti prima dell’orario stabilito d’ inizio della gara, l’arbitro chiamerà al piatto di casa base i due (2) responsabili/manager delle formazioni sfidanti per lo scambio del Roster, line-up, che deve essere compilato in tutte le sue parti in duplice copia. Le partite dovranno obbligatoriamente iniziare all’ orario previsto.

Art. 17 – SPOSTAMENTO DELLE PARTITE

Sono ammesse richieste di spostamento delle gare, qualora entrambe le squadre trovino un accordo in tal senso, rispettando le tempistiche previste e previo versamento di apposita somma come di seguito riportato:
• lo spostamento richiesto con almeno 10 giorni di preavviso è gratuito;

• lo spostamento richiesto con un preavviso compreso tra i 9 e i 3 giorni precedenti la gara, ha un costo pari alle tasse gare che si è obbligati a sostenere.
Nei precedenti 3 giorni la programmazione della gara, non sono ammesse richieste di spostamento. Inoltre, non verrà concesso alcun spostamento, anche se inviato nei termini, qualora non vi sia il consenso scritto di entrambe le squadre.

6

Sempre nella condizione in cui una formazione debba trovarsi a disputare una partita con otto (8) giocatori, la squadra avversaria che disponga di un numero di undici (11) o più giocatori, ha l’obbligo di prestare un proprio giocatore alla formazione in difetto.
Se invece la squadra avversaria, NON dispone di undici (11) giocatori, la squadra in difetto NON subirà un out aggiuntivo, ogni qual volta il loro giocatore assente n° 9 del line-up, debba andare a battere.

Infine, se una delle due squadre non avesse il numero minimo legale (7 o meno), l’altra formazione è autorizzata a prestare se possibile, il numero di giocatori necessari per raggiungere il numero legale. In questo caso, la partita sarà considerata ufficialmente come amichevole e la squadra in difetto perderà comunque l’incontro per forfait, senza però subire ulteriori penalizzazioni.

Al contrario, nel caso la squadra in difetto si rifiuti di iniziare l’incontro, essa sarà dichiarata sconfitta per forfait (7-0), e dovrà sostenere per intero, le spese relative all’arbitraggio e gli eventuali costi per l’utilizzo dell’impianto.

Art. 14 – PRESTITO OCCASIONALE

E’ consentito il prestito occasionale di massimo due (2) giocatori non appartenenti alle squadre che devono disputare il concentramento, con accordo consensuale tra le due squadre che giocano tra di loro la partita interessata, solo nel caso una delle formazioni non riesca a presentarsi con il numero minimo legale previsto da regolamento.

I giocatori in prestito prenderanno posizione in diamante SOLO nel ruolo di esterni, consigliando inoltre d’inserire nelle ultime 2 posizioni del line-up (8 e 9), i giocatori non appartenenti alla propria formazione.
Si avvisa che NON sarà ammesso alcun prestito di giocatori durante la fase dei Play-Off.

Art. 15 – POSIZIONE IRREGOLARE DI UN GIOCATORE

L’impiego di un atleta non in regola con quanto previsto nei precedenti articoli, comporta per la squadra che ha commesso l’infrazione, la sconfitta a tavolino per 7-0. La norma è retroattiva e valida per tutti gli incontri irregolari.
SI AVVERTE CHE NEL TERRENO DI GIOCO, NON SONO AMMESSE PERSONE CHE NON SIANO REGOLARMENTE TESSERATE, CON UNA DELLE DUE FORMAZIONI CHE STANNO DISPUTANDO LA PARTITA.

Art. 16 – ORARIO D’ INIZIO DI UNA PARTITA

Cinque (5) minuti prima dell’orario stabilito d’ inizio della gara, l’arbitro chiamerà al piatto di casa base i due (2) responsabili/manager delle formazioni sfidanti per lo scambio del Roster, line-up, che deve essere compilato in tutte le sue parti in duplice copia. Le partite dovranno obbligatoriamente iniziare all’ orario previsto.

Art. 17 – SPOSTAMENTO DELLE PARTITE

Sono ammesse richieste di spostamento delle gare, qualora entrambe le squadre trovino un accordo in tal senso, rispettando le tempistiche previste e previo versamento di apposita somma come di seguito riportato:
• lo spostamento richiesto con almeno 10 giorni di preavviso è gratuito;

• lo spostamento richiesto con un preavviso compreso tra i 9 e i 3 giorni precedenti la gara, ha un costo pari alle tasse gare che si è obbligati a sostenere.
Nei precedenti 3 giorni la programmazione della gara, non sono ammesse richieste di spostamento. Inoltre, non verrà concesso alcun spostamento, anche se inviato nei termini, qualora non vi sia il consenso scritto di entrambe le squadre.

6

SI AVVISA CHE E’ SEVERAMENTE VIETATO L’ USO ED IL CONSUMO DI BIRRA, BEVANDE ALCOLICHE E SIGARETTE, SUL TERRENO DI GIOCO DURANTE LO SVOLGIMENTO DELLA PARTITA.

Art. 21 – DISTANZA DELLE BASI, LIMITI DI CAMPO E REGOLA DI GIOCO

Tutte le partite si giocheranno secondo il Regolamento Tecnico del Baseball (ultima versione) e scaricabile nel sito della FIBS, salvo deroghe riportate nel presente regolamento. Le gare verranno giocate su un campo in erba o in terra rossa, la cui distanza della pedana di lancio è di 16,46 m da casa base e la distanza delle basi è di 24,38 m. In relazione ai limiti esterni del terreno di gioco (fuoricampo, backstop e foul), vengono adottate le distanze imposte nel Regolamento Ufficiale Baseball Seniores (salvo deroghe particolari). E’ comunque possibile disputare incontri su campi che abbiamo la lunghezza di uno dei due foul inferiore alle dimensioni stabilite. Si chiederà l’autorizzazione all’ente organizzatore.

Non è possibile disputare gare in campi dove mancano tutte le seguenti caratteristiche: – doppio cuscino in prima base;
– linee di foul opportunamente segnate;
– limite fuori campo opportunamente segnalato;

– cuscini delle basi, pedana del lanciatore e piatto di casa base opportunamente posizionati e fissati; – dagout o panchine capaci di ospitare entrambe le squadre partecipanti;
– servizi sanitari.
Qual’ora la squadra responsabile dell’impianto non abbia provveduto ad adempiere ai punti sopra, sarà dichiarata perdente a tavolino (7-0) nella giornata indicata.

Le regole di gioco sono quelle del Baseball. Il cambio ripresa/inning è con 3 out o 5 punti segnati dalla squadra in attacco.

Art. 22 – ATTREZZATURE E DIVISE

Ogni squadra dovrà provvedere alla propria dotazione del materiale di gioco e protettivo, secondo le vigenti norme del RAM EBL. Tutti i giocatori useranno il caschetto protettivo con due paraorecchie, mentre sono alla battuta e mentre corrono sulle basi. Tutti i ricevitori devono indossare la maschera ed il casco protettivo, più tutte le protezioni da ricevitore, quando ricoprono questo ruolo.

I suggeritori dovranno indossare apposito caschetto, con o senza paraorecchie.
Tutte le squadre dovranno munirsi di una divisa con casacche di colore uguale e numeri ben visibili (tali da permettere una facile identificazione dei giocatori da parte degli ufficiali di gara). La formazione dell’incontro indicata nel calendario come “Home Team”, dovrà
farsi carico di fornire le palline all’ arbitro nelle quantità da lui richieste. E’ fatto obbligo di utilizzare palle da 11” (pollici) in pelle.

Art. 23 – PARITA’ IN CLASSIFICA

In caso di parità, la classifica verrà determinata tenendo conto dei seguenti fattori nel suddetto ordine:
1) gli scontri diretti fra le squadre interessate;
2) numero di punti segnati.

Art. 24 – RICORSI E RECLAMI

I reclami, nei casi ammessi dalle norme del regolamento, devono essere inviati via e-mail al C.O. ([email protected]) entro 48 ore dal termine della gara. I reclami e/o ricorsi possono essere presentati dietro cauzione di € 80,00 e pagamento della tassa di € 20,00.

8

In caso di atti volontari di violenza nei confronti di avversari o compagni di squadra, che non siano parte integrante di azioni di gioco, indipendentemente dal referto arbitrale e disgiuntamente dalle decisioni del Giudice Sportivo, la EBL delibererà eventuali sanzioni aggiuntive rivolte alla tutela dell’immagine del campionato stesso.

Art. 25 – RICORSO CONTRO RISULTATO DELLA GARA

Il reclamo può essere avanzato dalla sola società che si ritiene danneggiata e la cui squadra abbia partecipato alla partita, nelle forme e nei tempi previsti dal presente regolamento. Il reclamo può essere avanzato anche da terzi nelle forme e nei tempi previsti dal presente regolamento. Non sono ammessi reclami fondati su presunti errori tecnici degli arbitri.

Art. 26 – RICORSO PER POSIZIONE IRREGOLARE GIOCATORE

Il reclamo per posizione irregolare di giocatori o manager, deve essere proposto nelle forme e nei tempi previsti all’ art. 24, dalla società la cui squadra ha partecipato all’ incontro in cui ha preso parte la persona ritenuta in posizione irregolare. Di conseguenza, la posizione irregolare è rilevante ai fini del presente articolo, solo se il giocatore abbia effettivamente partecipato alla gara. Il reclamo può essere avanzato anche da terzi nelle forme e nei tempi previsti dal presente regolamento.

Art. 27 – ARBITRAGGI E UFFICIALI DI GARA

La tassa gara arbitrale dovrà essere pagata dalla squadra di casa che richiederà autonomamente l’arbitro federale, secondo le normative della FIBS.
Nel caso di non presenza dell’arbitro, la squadra di casa dovrà provvedere a designare un arbitro e consegnargli il modulo del referto gara. Al fine della gara l’arbitro compilerà il referto che verrà poi inviato, nei tempi previsti, al C.O. per la stesura della classifica e i vari adempimenti.

Art. 28 – TIE BREAK

Se la gara è pari dopo il 7° inning (o 2 ore) si dovrà applicare la seguente regola: ogni squadra inizierà con un giocatore in 2a base risultante il penultimo giocatore del terzo out dell’inning precedente, uno in 1a base in base ovvero l’ultimo out dell’inning precedente. In battuta schiererà il giocatore previsto nel line-up dell’inning in corso.

Art. 29 – TIPOLOGIA DELLE MAZZE E DH

Sono ammesse mazze in lega d’alluminio, metallo, legno e composito, sia da baseball che da softball. In relazione al battitore designato (DH), si fa presente che esso può essere utilizzato solo ed esclusivamente per sostituire il turno in attacco del lanciatore.

Art. 30 – ROSTER / ORDINE DI BATTUTA (LINE-UP)

Le Società sono tenute a redigere il Roster e consegnarlo al C.O. prima dell’inizio del Campionato. Eventuali aggiunte di giocatori potranno essere effettuate prima dello svolgimento della gara e dovranno essere comunicate tempestivamente nei modi e tempi previsti dal regolamento.
Le società prima della gara hanno l’obbligo di presentare il loro Roster al direttore di gara compilato in tutte le sue parti e firmato dal responsabile prima dell’appello.

All’appello, tutti i componenti del Roster dovranno essere in possesso di regolare documento d’identità per il riconoscimento da parte del giudice di gara. La persona non in possesso del documento d’identità non potrà far parte alla gara e non potrà sostare nel terreno di gioco o all’interno della panchina.

Le società sono tenute a redigere il LINE-UP della formazione che scenderà in campo in triplice copia, secondo il modello predisposto dal C.O. Esso conterrà l’ordine di battuta che dovrà essere

9

compilato in tutte le sue parti, oltre a segnalare l’eventuale presenza di atleti/e agonisti/e tesserati/e FIBS.
Ad inizio gara, i manager delle squadre si scambieranno una copia del ROSTER, LINE-UP compilato e firmato, mentre l’originale sarà consegnato all’ arbitro. Ogni società è tenuta ad inviare al C.O. (via e-mail, Twitter, Whatsapp o Facebook), entro 3 giorni dallo svolgimento della partita, una (1) copia del proprio ordine di battuta, firmato sia dall’ arbitro che dal responsabile della formazione avversaria, completo con i punti parziali dei singoli inning, il punteggio finale.

La mancanza della documentazione prevista dal C.O., ROSTER / LINE-UP comporterà. L’inadempienza di questo compito comporta un addebito in cauzione di € 10,00.

Art. 31 – LINE-UP LUNGO

Le squadre potranno schierare tutti i giocatori disponibili a roster, durante la fase di attacco. La squadra che intende usufruire di questa possibilità, dovrà dichiararlo allo scambio degli ordini di battuta. Tutti i componenti del roster batteranno nell’ ordine prestabilito e NON potranno essere effettuate sostituzioni, con giocatori NON presenti nel line-up iniziale.

Art. 32 – CORRIDORE DI CORTESIA

Un giocatore è autorizzato ad entrare in gioco, per un periodo di tempo limitato affinché il giocatore infortunato provveda a medicare un infortunio. Inoltre, se un giocatore ha problemi durante la corsa sulle basi o è un over 50, egli può avvalersi del corridore di cortesia una volta arrivato salvo in base. Il giocatore che sostituisce il suo compagno di squadra, può essere solo l’ultimo eliminato. Il giocatore che necessita del corridore di cortesia, dovrà essere opportunamente segnalato nel line-up (CR).

Art. 33 – CORRIDORE TEMPORANEO

E’ permesso l’inserimento di un atleta, che possa entrare a correre al posto del giocatore che ricopre il ruolo di ricevitore, nel caso in cui vi siano già due eliminati. L’ utilizzo del corridore temporaneo, è una scelta riservata al manager durante la fase di attacco. Il corridore temporaneo deve essere il giocatore che al momento della scelta, è l’ultimo ad andare a battere.

Art. 34 – INFORTUNIO DI UN GIOCATORE SENZA SOSTITUZIONI

Nel caso in cui si verifichi l’infortunio di un giocatore, senza avere la possibilità di sostituirlo essendo già avvenute tutte le sostituzioni possibili, sarà concesso di far ricoprire il ruolo del giocatore infortunato, ad un suo compagno di squadra che è stato sostituito in precedenza.

Art. 35 – TABELLONE SEGNAPUNTI

E’ obbligatorio un tabellone segnapunti nei campi da gioco.

Art. 36 – EBL & SOCIAL

Si fa presente che verrà effettuato un maggior controllo degli articoli che compariranno nelle pagine social della EBL e soprattutto dei commenti che possono essere ritenuti non veritieri, di parte o peggio offensivi nei confronti di una formazione rispetto ad un’altra. Nel caso di controversie, si farà riferimento a quanto normato nel Regolamento di Giustizia Sportiva della FIBS.

Art. 37 – DEROGHE SPECIALI

Non sono previste deroghe speciali, salvo quelle pubblicate sul sito www.estensebaseball.com. Art. 38 – SCONTRI E COLLISIONI

10

Ai giocatori è fatto ASSOLUTO DIVIETO DI SCONTRARSI durante le fasi di gioco. Nel caso in cui un corridore, collida con un difensore, il corridore sarà eliminato ed espulso dal gioco. Tutti i corridori devono:
1) fermarsi sulla base o scivolare/tuffarsi;

2) evitare l’urto e NON caricare il difensore.
Inoltre, è proibito al corridore cercare di far perdere la palla al difensore, sia che quest’ultimo sia in possesso della palla o che la stia ricevendo. Se invece un difensore, non è in possesso della palla o non è in procinto di riceverla immediatamente, egli non può fintare la presa, bloccare la base ne tanto meno la corsia, per impedire il diritto del corridore ad arrivare in base in sicurezza. In tali circostanze, il difensore è responsabile di evitare la collisione.
Se lo scontro si verifica in queste circostanze, il corridore sarà sempre considerato salvo e sarà chiamata ostruzione. Data questa premessa, il difensore può essere espulso dalla partita e se l’azione è intenzionale, oltre all’ allontanamento immediato dal terreno di gioco, sarà valutata la sua sospensione dal campionato EBL.

Art. 39 – SAFETY BASE

E’ obbligatorio il doppio cuscino in 1a base (safety base). La parte arancione della doppia base, esiste solamente fino a quando, su un gioco in prima, il battitore/corridore non l’ha ancora superata. La seconda base non è obbligatorio che sia di colore arancio/rosso.

Art. 40 – VISITA AL LANCIATORE

Ai manager sono concesse due (2) visite sul monte per parlare con il lanciatore (per visita si intende quando il lanciatore non è rimosso dal gioco). Le visite sono limitate a 45 secondi dalla chiamata di tempo fatta dall’ arbitro. Dopo la seconda visita allo stesso lanciatore, ogni successiva visita sul monte comporta la rimozione automatica del giocatore. Il colloquio con il catcher non è considerata visita, salvo diversa disposizione dell’arbitro.

Art. 41 – IL BALK

Dalla stagione 2019 il balk sarà regolarmente chiamato. Tuttavia alcuni balk o movimenti in pedana del lanciatore, saranno regolamentati successivamente dalla specifica nota tecnica che verrà inviata dal C.O. a tutte le formazioni partecipanti al campionato/torneo EBL.

Art. 42 – IMPIANTO DI GIOCO PER GARE DI PUBBLICO INTERESSE

Nel caso di eventi particolari quali la fase finale della Postseason e l’All Star Game, viene stabilito di disputare questi eventi in un diamante da baseball omologato dalla FIBS. Questa direttiva viene introdotta per mettere innanzitutto in sicurezza i giocatori partecipanti, e successivamente per dare la possibilità al pubblico presente di disporre di tribune idonee.

Art. 43 – CLASSIFICA

La classifica verrà redatta indicando per ogni formazione le partite giocate, il n° di vittorie, il n° di sconfitte, la percentuale.

Art. 44 – NORMATIVE NON PRECISATE

Per quanto concerne le regole che non sono presenti in questo Regolamento, si dovrà far riferimento al Regolamento Tecnico Ufficiale Baseball in vigore.

Art. 45 – SPIRITO AMATORIALE E SENSO DI RESPONSABILITÀ

11

Il rispetto dello spirito amatoriale è responsabilità di tutti i partecipanti al campionato/torneo. In quest’ ottica le società devono ricordare agli atleti il comportamento corretto da tenere durante le manifestazioni.

Art. 46 – DECLINAZIONE DI RESPONSABLITA’

La EBL declina ogni responsabilità per infortuni o incidenti di gioco che coinvolgano atleti, dirigenti, arbitri, tecnici o semplici spettatori. Tutti i tesserati possono avvalersi, in caso di infortunio, dell’assicurazione stipulata contestualmente al tesseramento F.I.B.S., ma NON POSSONO IN NESSUN CASO AVVALERSI NEI CONFRONTI DELLA EBL O DEL COMITATO ORGANIZZATORE DELLA EBL.

12

1 Risposta

  1. CARO ALBERTO SEI SEMPRE FORTE, GRAZIE PER TUTTO QUELLO CHE STAI FACENDO PER IL NOSTRO BELLISSIMO SPORT ICIO

Lascia un commento