Rimini Riccardo

Presentazione di Riccardo Rimini

Paolo Castagnini

Riccardo Rimini, nato a Verona il 4/8/34 coniugato con Laura e con due figli, Enrico e Stefania.
Durante la guerra vive sulle montagne del veronese. Gli piace correre. Per correre più forte usa un particolare stratagemma: si attacca dietro la coda degli animali i quali per sfuggire corrono all’impazzata, finché all’età di 6 anni prende un calcio in faccia da un vitellone causando il distacco della retina …..e la perdita definitiva della vista dall’occhio sinistro  (Vedi integrazione di Rimini Riccardo) .
Alla fine della guerra rientra in città. Inizia a giocare a calcio con gli amici e dal 1951 entra a far parte dell’Hellas e viene successivamente contattato dal Verona calcio per le sue qualità. La mamma però ha paura che giocando a calcio, a causa dei colpi di testa, si faccia ancora male, magari sull’unico occhio ancora buono e perciò si oppone facendolo smettere.
Un giorno vede in un campo un gruppo di giocatori che praticano il baseball; sono i Cardinals Verona che giocano in serie B. Gli fanno lanciare una palla e viene subito ingaggiato nelle giovanili.
* Nessuno ha mai saputo del mio handicap. Solo a fine carriera il rag. Crippa, mio ex dirigente della squadra Pirelli, ne è venuto a conoscenza. Mi ha chiesto meravigliato : << Come hai fatto a fare il lanciatore ? >> .
Non ho avuto mai problemi, tranne nel controllo del corridore in prima base. Per risolverlo, ho dovuto inventarmi un sistema. Normalmente un lanciatore destro, controlla il corridore in prima base con la coda dell’occhio sinistro .
Io non potendolo fare, ho trovato una alternativa .
Nella posizione fissa, alzavo la gamba sinistra verso la terza base e poi con una rotazione continua finivo con un passo verso la prima base .
Il  corridore, pensando che dovessi lanciare a casa base, tentava la rubata e così si trovava “intrappolato ” tra la prima e la seconda base. E ne sono cascati parecchi, sia in Serie A-B e C !
Gli avversari chiamavano BALK (irregolare), ma tutti gli arbitri hanno sempre dichiarato regolare il movimento .
Concludendo, penso che nel mondo  del baseball, il mio sia un vero e proprio record: Unico pitcher con la vista da un solo occhio  .
Riccardo Rimini

Curriculum Sportivo

Nel 1954 gioca con la Libertas Verona e vince il campionato di serie C e a Casalecchio si aggiudica la finale e viene di conseguenza promossa in serie B
Nello stesso anno (1954) Rimini si diploma e vince una Borsa di studio per un stage all’Alfa Romeo a Milano. In quel tempo c’è il boom della produzione della Giulietta e viene quindi assunto all’Alfa.
Nel 1955 Rimini gioca a Verona, ma si allena a Milano presso l’Inter allenata da Strong che era in serie A
Nel 1956 contattato dal Ragionier Giuseppe Crippa passa alla Pirelli che gioca in serie B. La Pirelli è imbattuta e vince il campionato andando in serie A. Rimini lancia tutte le partite.
Nel 1957 Rimini gioca in Serie A con il Pirelli. Viene convocato in Nazionale per gli Europei di quell’anno. La Nazionale si trova al ritiro a Livorno (Strong è allenatore della Nazionale), assieme a Glorioso, Lachi e Malerba. Si giocano gli Europei a Mannheim in Germania. Partita contro l’Olanda Lachi è partente, ma non si sente bene e resiste poche riprese. Viene rilevato da Malerba, il quale non è in giornata e quindi Strong chiama Riccardo Rimini sul monte il quale lancia per 3 ottime riprese, facendo 3 K, ma l’Italia comunque perde.
Nel 1958 Riccardo Rimini gioca nell’Inter con Strong allenatore. E’ convocato all’Europeo anche in quell’anno ad Amsterdam con ritiro a Bitburg. L’allenatore è Giorgio Regazzi.
Riccardo Rimini nella fase di qualificazione è partente contro l’Olanda. Gigi Cameroni è il ricevitore. Lancia per ben 12 riprese con 4 BB – concede 6 Valide e ottiene 6 K – Partita che dura 3h 50’ davanti a 7.000 spettatori, trasmessa in TV e finale drammatica con l’Olanda che va a punto posizionando in seconda base un pinch runner centometrista di atletica. Con due out battuta a terra, il seconda base cincischia con la palla e tira tardi in prima, nel frattempo il corridore dalla seconda vola a casa per il punto della vittoria.
Lanciatore Olandese di quella partita è Urbanus che fece 12 K , 6 BB e subì 11 valide delle quali 2 da Riccardo Rimini (i lanciatori battevano) Partita persa al 12° inning per 6-5
Finale ancora Italia – Olanda. Partente ancora Riccardo Rimini e ricevitore sempre Gigi Cameroni. L’Italia è nuovamente sconfitta e perde l’Europeo.
Nel 1959 Rimini segue l’amico e Presidente Crippa che estromesso dalla Pirelli, rileva a Milano il CSI Leprotti.
Nel 1960 il CSI Milano Leprotti gioca in serie A ed è sponsorizzato dalle Maglierie Ragno. Con le ACLI Bologna Riccardo Rimini fa la “quasi” partita perfetta. Una battuta in seconda base è un errore e il corridore arriva in Prima base rovinando il Perfect Game che forse sarebbe stato il primo in Italia. In quell’anno Riccardo Rimini conquista il premio di Miglior Lanciatore (Miglior ERA) (in allegato Foto del Trofeo). E’ nuovamente convocato in Nazionale per il 6° Campionato Europeo, ma deve rinunciare per motivi di lavoro.
Nel 1961 si sposa e continua a giocare nelle M. Ragno.
Nel 1962 gioca poche partite ancora nelle M. Ragno, ma poi deve spostarsi per lavoro con l’Alfa Romeo a Napoli e sospende l’attività agonistica per 3 anni.
Nel 1965 cambia lavoro va alla Mondadori e torna a giocare nel Verona fino a fine carriera (1974) e vince per due anni di fila la palla d’argento come miglior lanciatore in serie B.

I Record di Riccardo

Riccardo Rimini era in grado di lanciare partite intere anche con extra inning.
Ecco i suoi records:

15 Innings – 1965 Serie B Parma – Verona 3-4
14 Innings – 1960 Serie A Seven Up – Maglierie Ragno 2-1
13 Innings – 1960 Serie A Maglierie Ragno – Pirelli 4-3

12 Innings – 1958 Campionato Europeo Italia – Olanda 5-6

11 Innings 1960 Serie A Parma – Maglierie Ragno 5-3
10 Innings 1960 Serie A Firenze – Maglierie Ragno 3-2
10 Innings 1960 Serie A Seven Up – Maglierie Ragno 6-3 

15 Innings 1965 Serie B Parma – Verona 3-4

Gli anni, le Squadre e la Nazionale di Riccardo

  • 1952/53 – VERONA CARDINALS (2a Squadra)
  • 1954 – LIBERTAS VERONA Serie C e Promozione in B (Allenatore Alexander Swacsi)
  • 1955 – LIBERTAS VERONA Serie B
  • 1956 – PIRELLI MILANO Serie B Promozione in A (Allenatore Dr. Campo)
  • 1957 – PIRELLI MILANO Serie A  –  4° Campionato Europeo Mannheim (Allenatore Strong)
  • 1958 – LIBERTAS INTER-MILANO Serie A (All. Strong) – 5° Campionato Europeo-Amsterdam (Allenatore Regazzi)
  • 1959 – LEPROTTI-MILANO Serie A
  • 1960 LEPROTTI-MAGLIERIE RAGNO SerieA – PALLA D’ARGENTO PGL – Convocazione per il 6° Campionato Europeo (Rinunciato per impegno di lavoro)
1970 FIAMMA - VERONA - Promossa in Serie B
Giocatori da sinistra a destra :
Castagnini Paolo – Bonato Renzo (detto Sposa ) – Dal Fiume Olivo – Tonini-Gasperi Tiziano – Ricci Gianfranco – Losa Paolo – Rimini Riccardo – Goatin- Gaglio Mario – Bagattini Sandro – Gaspari Gianni – Sousa Didio
Campo dell’ACQUA ACETOSA – ROMA
Finale della Serie C: FIAMMA VERONA – NORDA MI
 
Bella prestazione di tutti i ragazzi .
Da segnalare in particolare l’ottimo  ricevitore PAOLO LOSA, autore di 5 corridori eliminati su tentativo di rubata in seconda base e di due battute di due basi .
  • 1961 – LEPROTTI MAGLIERIE RAGNO Serie A
  • 1962 – LEPROTTI MAGLIERIE RAGNO Serie A
  • 1965 – BASSOTTI VERONA Serie B
  • 1966 – BASSOTTI VERONA Serie B – PALLA D’ARGENTO
  • 1968 – JOLLY VERONA – Serie C
  • 1969 – FIAMMA VERONA Serie C e Promozione in B
  • 1970 – FIAMMA VERONA Serie B
  • 1971 – VERONA Serie B
  • 1972 – VERONA Serie B
  • 1973 – ACQUARAMA VERONA Serie B
  • 1974 – ACQUARAMA VERONA Serie B
Un filmato al Boschetto di Verona nel 1967

1 Risposta

  1. Bellissima e grande carriera dell’amico Rimini, ho letto con passione le sue avventure besbolistiche e sono stato felice di aver giocato con lui e di aver seguito i suoi consigli !!! Icio

Lascia un commento